Blog

Bayankongor e problemi alla Mamas car

Posted by in Big Mamas Team Blog | August 26, 2012

Lasciata Altai riprende il viaggio e il paesaggio che ci accompagnerà fino alla città di Bayankongor è meno desertico: cominciamo a rivedere Gher, animali e pianure sterminate di piccoli arbusti ed erba. Le piogge dei giorni scorsi hanno reso il terreno melmoso e la macchina slitta nel fango, cosa che rende la strada molto divertente! Pranziamo in un posto lungo la strada e siamo letteralmente assaliti dai bimbi che abitano li. Sono tutti curiosi e non vedono l’ora di dirci il loro nome: “my name is” e nomi impronunciabili per noi..

Ma ecco che di fronte a noi si staglia un ostacolo che non possiamo superare da soli.. un fiume inguadabile! La popolazione locale, con il suo solito entusiasmo ci offre una soluzione: essere trainati dall’altra parte con un trattore. Vedendo camion impantanati e jeep in difficoltà capiamo che è l’unica possibilità per proseguire il viaggio. Risultato: passiamo dall’altra parte riportando un allagamento della macchina! Vedere per credere..

L’adrenalina del momento lascia posto allo sconforto quando la panda da segno di volerci abbandonare, perdita di potenza, difficoltà di accelerazione a bassi giri.. nuooo!! E lo stesso problema che avevamo avuto in Kazakistan. Scendiamo tutti, scarichiamo la macchina e smontiamo la pompa della benzina, che viene sostituita con una di riserva (ma non originale della panda). Dopo la modifica, Mamas car sembra rinata, cosi facciamo altri km e poi ci accampiamo.

Purtroppo il problema non si esaurisce e il giorno dopo (compleanno della Simo) arriviamo a Bayankongor trainate dalla macchina dei Nomad.. ci fermiamo vicino ad un benzinaio per rismontare tutto e cercare di risolvere il guasto. In quegli attimi di panico (perchè di panico si puo parlare) incontriamo altri team che ci danno una mano! Purtroppo, nonostante il lavoro dei Nomad e dei vagaund Bears la Panda non da segni di ripresa: quello che possiamo dire pero è che è bello vedere la solidarietà tra viaggiatori..! Facciamo un’altra prova, ma nada, la Mamas Car rimane ferma: questo è il momento in cui decidiamo di andare dal meccanico piu vicino. La comunicazione è difficilissima, un conto è far capire che dobbiamo mangiare, un altro è far capire che vogliamo un pompa della benzina nuova e di serie (come da diagnosi dei Nomad). Per fortuna il ragazzo che sta aiutando Orazio e Alberto è sveglio e capisce il problema. Va in cerca della pompa e dopo un’oretta torna trionfante con un pezzo nuovo di zecca e di serie o.O (non ci interessa sapere dove l’ha trovato.. o forse si??) Tappa successiva: il saldatore. Il telaio delle panda necessita di una ritoccatina..

A fine gironata il rombo della Mamas Car torna al massimo e ci fa capire che è tornata come nuova! Grazie ad Orazio e Alberto! A quel punto ci concediamo una notte in albergo con doccia calda (sono 11 giorni che non ci laviamo.. potrebbe essere carino farsi una doccia ^_^) Qui incontriamo due team italiani: i Bergamatti e il team Casanostra.

Google+LinkedInEmailShare

Leave a Reply